LA SETTIMANA IN PARLAMENTO: 7 – 13 FEBBRAIO 2022

La Settimana in Parlamento

Martedì 8 febbraio l’Aula della Camera ha aperto la seduta antimeridiana con la discussione generale della mozione in materia di investimenti per progetti di rigenerazione urbana, della proposta di legge costituzionale concernente le Modifiche agli articoli 9 e 41 della Costituzione in materia di tutela dell’ambiente e del testo unificato delle proposte di legge concernenti le Disposizioni per la tutela, lo sviluppo e la competitività della produzione agricola, agroalimentare e dell’acquacoltura con metodo biologico.
Nella seduta pomeridiana è stata approvata la proposta di legge costituzionale concernente le Modifiche agli articoli 9 e 41 della Costituzione in materia di tutela dell’ambiente. Il provvedimento è stato approvato in via definitiva, in un testo unificato, avendo già ottenuto una prima deliberazione dal Senato e dalla Camera e approvato, in seconda deliberazione, con la maggioranza dei due terzi dei suoi componenti di Senato e Camera.
Il testo introduce un nuovo comma all’articolo 9 , al fine di riconoscere – nell’ambito dei principi fondamentali enunciati nella Costituzione – il principio di tutela dell’ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi, anche nell’interesse delle future generazioni. Accanto alla tutela del paesaggio e del patrimonio storico-artistico della Nazione, richiamato dal secondo comma, si attribuisce alla Repubblica anche la tutela di tali aspetti. Viene inoltre inserito un principio di tutela degli animali, attraverso la previsione di una riserva di legge statale che ne disciplini le forme e i modi. Il nuovo articolo 41 della Costituzione stabilisce invece che l’iniziativa economica privata non possa svolgersi in danno alla salute e all’ambiente, premettendo questi due limiti a quelli già vigenti, ovvero la sicurezza, la libertà e la dignità umana.
Nella seduta di mercoledì 9 febbraio la Camera ha approvato, con modifiche, il testo unificato delle proposte di legge concernenti le Disposizioni per la tutela, lo sviluppo e la competitività della produzione agricola, agroalimentare e dell’acquacoltura con metodo biologico.
Il provvedimento, che alla Camera ha ottenuto il via libera unanime, torna all’esame dell’altro ramo del Parlamento; dal testo è stata eliminata, in questa sede di esame, la tutela dell’agricoltura biodinamica, che era stata inserita nella prima lettura a palazzo Madama.
L’Assemblea di Montecitorio ha infatti approvato alla quasi unanimità due emendamenti identici che eliminano dal testo l’equiparazione dell’agricoltura biodinamica a quella biologica. La tutela della agricoltura biodinamica era entrato nel testo, all’articolo 1, durante l’esame in Senato scatenando diverse critiche da parte della comunità scientifica, che si è appellata all’eliminazione di questa particolare norma.
A seguire sono state esaminate le mozioni in materia di investimenti per progetti di rigenerazione urbana ed è stata approvata la mozione unitaria di maggioranza.
Il primo dei quattro impegni fissati dalla mozione sollecita il Governo ad assumere tutte le iniziative di competenza per individuare e integrare le risorse necessarie, pari a circa ulteriori 900 milioni di euro, nella misura che assicuri comunque al Mezzogiorno risorse pari ad almeno il 40% delle risorse complessive, al fine di garantire il finanziamento di tutti i progetti che abbiano superato il vaglio di ammissibilità, progettazioni pronte e rapidamente cantierabili in grado di imprimere un forte sviluppo alle economie locali di tutto il territorio nazionale e di rispondere alle reali esigenze dei territori.
Da ultimo, la Ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha svolto una informativa urgente sui fatti occorsi in occasione di recenti manifestazioni di studenti relative alla morte del giovane Lorenzo Parelli. E’ seguito un dibattito con la partecipazione di un rappresentante per gruppo.

Tags: , , , , , , , ,

Potrebbe piacerti anche

CARBON TAX: Senza un piano di adattamento non servirà a molto
Una nuova moneta europea a tutela dei cittadini

Devi leggere

Menu