LA SETTIMANA IN PARLAMENTO: 29 NOVEMBRE-5 DICEMBRE 2021

Ambiente

Lunedì 29 novembre l’Aula della Camera ha avviato la discussione generale dei seguenti provvedimenti:

  1. decreto-legge 8 ottobre 2021, n. 139, recante disposizioni urgenti per l’accesso alle attività culturali, sportive e ricreative, nonché per l’organizzazione di pubbliche amministrazioni e in materia di protezione dei dati personali (cosiddetto Dl Capienze);
  2. Legge di delegazione europea 2021;
  3. Proposta di legge concernente l’Introduzione dello sviluppo di competenze non cognitive nei percorsi delle istituzioni scolastiche e dei centri provinciali per l’istruzione degli adulti, nonché nei percorsi di istruzione e formazione professionale;
  4. Mozione concernente iniziative per la prevenzione e la cura delle malattie reumatiche.

Mercoledì 1 dicembre, dopo l’apposizione della questione di fiducia avvenuta nella giornata precedente, è stato approvato in via definitiva il Dl Capienze. Il decreto legge stabilisce nuove percentuali di accesso del pubblico alle attività culturali, sportive e ricreative e interviene anche sull’organizzazione di Pubbliche amministrazioni e sulle norme relative alla protezione dei dati personali. Viene modificata la disciplina relativa allo svolgimento, nelle “zone bianche” e “zone gialle”, di spettacoli e si prevede che in “zona gialla”, oltre ad assicurare il distanziamento e le certificazioni verdi, la capienza consentita non può essere superiore al 50% di quella massima autorizzata. Mentre in “zona bianca” non è più necessaria la distanza interpersonale di almeno un metro e la capienza consentita è pari a quella massima autorizzata. Inoltre, è ampliata la capienza dei bus turistici dall’80% al 100%.

Nella giornata di giovedì 2 dicembre è stata approvata in via definitiva e all’unanimità la proposta di legge concernente le Misure per contrastare il finanziamento delle imprese produttrici di mine antipersona, di munizioni e submunizioni a grappolo; il testo aveva ottenuto l’ok anche dal Senato. Il divieto riguarda le società produttrici attive in Italia o all’estero, direttamente o avvalendosi di società controllate secondo i criteri del codice civile. Viene proibito lo svolgimento di attività di ricerca scientifica, produzione, commercializzazione e cessione a qualsiasi titolo e di detenzione di munizioni.

Nella stessa giornata è stata respinta la mozione concernente l’estradizione di Julian Assange; nel dispositivo si impegnava il governo a intraprendere ogni utile iniziativa di competenza finalizzata a garantire la protezione e l’incolumità di Julian Assange da parte delle autorità britanniche e a scongiurarne l’estradizione.

Infine, il ministro dello Sviluppo Economico Giorgetti ha tenuto un’informativa urgente sulle iniziative di competenza in relazione agli assetti proprietari di TIM.

Potrebbe piacerti anche

LA SETTIMANA IN PARLAMENTO: 6 – 12 DICEMBRE 2021
D.D.L. Micillo: verso una tutela penale più efficace in materia ambientale.

Devi leggere

Menu