Settimana a 5 stelle n 117

La settimana inizia con l’esame in Aula del testo sulla responsabilità professionale di chi esercita professioni sanitarie e di modifiche delle norme relative al processo elettorale.
PDL M5S SU ELEZIONI PULITE APPROVATA ALLA CAMERA!
Grazie al MoVimento5Stelle finalmente avremo delle elezioni pulite. Si tratta di uno strumento utile per contrastare i brogli e il voto di scambio. Poco fa alla Camera è stata approvata la nostra proposta di legge che prevede regole più stringenti per la nomina dei componenti delle sezioni elettorali e una maggiore trasparenza per lo svolgimento delle operazioni di voto.

16730561_10154756480950813_5770518613302066860_n

Per noi è uno strumento semplice ed utile alla democrazia, perché va a scoraggiare il voto di scambio, contrasta i brogli elettorali, tutte quelle manovre e quei patti elettorali che purtroppo fanno ancora parte della nostra storia repubblicana. Ci siamo sempre battuti per mandare via dal Parlamento i condannati, adesso vogliamo che stiano lontano anche dalle operazioni elettorali, perciò abbiamo previsto che i presidenti e segretari di seggio non debbano essere condannati nemmeno in primo grado per reati di mafia e contro la pubblica amministrazione. Inoltre sempre in virtù del rapporto cruciale che il Presidente e il segretario di seggio hanno nei confronti degli elettori, abbiamo previsto che non debbano nemmeno essere parenti dei candidati. Per quanto riguarda il reclutamento degli scrutatori, verranno scelti al 50% nella lista dei disoccupati, il resto sorteggiati dall’albo presso i Comuni, però pubblicamente con un preavviso altrettanto pubblico di 10 giorni in modo che sia più facile controllare anche questo tipo di sorteggi.

16681489_10210684689105393_7391304652619301169_n

*La Camera ha votato la questione di #fiducia sul decreto per la tutela del risparmio nel settore creditizio, già approvato dal Senato. L’Assemblea ha approvato con 340 voti favorevoli e 126 contrari.
IL DECRETO SALVA MPS SECONDO NOI E’ INCOSTITUZIONALE
E’ la triste relatà, il PD non è in grado di portare avanti un decreto fatto bene. Vi è il mancato rispetto degli articoli:
– Art. 3: uguaglianza, sia le Banche sia i risparmiatori vengono trattati in modo diverso anche se secondo il PD Mps è messa meglio delle 4 banche del decreto salva banche e quindi i risparmiatori Mps han più diritto ad essere rimborsati.
– Art. 24: Diritto al giusto processo. i risparmiatori delle 4 banche risarciti all’80% non hanno la possibilità di intentare cause per avere la restante parte, così come gli esclusi dagli arbitrati; è necessario però che tutti cerchino di portare avanti le cause per essere risarciti pe fare in modo che questo decreto venga dichiarato incostituzionale.
– Art. 47: Tutela del risparmio: nel decreto non sono previsti presidi abbastanza sicuri per avere la certezza che Mps verrà gestita meglio di prima, è scontato il ripetersi della situazione di necessità di finanziamento pubblico come ormai avviene ripetutamente.E molto altro ancora.

*Intanto davanti al senato e alla camera non finiscono le proteste.
Alla camera abbiamo preso parte alla protesta dei Vigili del Fuoco rassicurandoli che il M5S continuerà ad affiancarli nella loro battaglia, una battaglia che riguarda i cittadini: perché i Vigili del Fuoco, oltre ad essere gli eroi di tutti noi, sono coloro che garantiscono la nostra sicurezza e intervengono per primi quando si tratta di salvare vite umane in ogni condizione e avversità. Il loro interesse è davvero l’interesse di tutti.

Invece fuori dal senato i taxi bloccano la città.
Noleggio con conducente, il governo deregolamenta il sistema e introduce con l’emendamento Lanzilotta (Pd) una singolarità unica. Una norma emessa nel 2008, sospesa fino al 2010 ed entrata in vigore appunto in quell’ anno, viene magicamente sospesa nel 2017.
Potremmo chiedere a colei che ha scritto l’emendamento: qual è l’interesse a presentare una norma che favorisce solo qualcuno?

taxi-proteste