Refezione ospedaliera. “Col nuovo bando garantire operatori”

Il Movimento Cinque Stelle di Caltanissetta ha incassato le rassicurazioni della direzione dell’Asp 2, in merito al futuro occupazionale degli operatori impegnati nel servizio cottura e distribuzione pasti negli ospedali del distretto. I lavoratori, nei giorni scorsi, avevano incontrato gli esponenti cinquestelle allo scopo di informarli circa il paventato rischio della perdita del posto di lavoro, a seguito della decisione dell’azienda sanitaria di appaltare esternamente il servizio.

Il deputato alla Camera Azzurra Cancelleri ed il consigliere comunale Giovanni Magrì hanno incontrato il direttore Carmelo Iacono il quale ha confermato che la tutela dei lavoratori è una priorità. “Vigileremo sull’andamento della situazione – dicono i rappresentanti pentastellati -. Nella situazione di crisi attuale, è impensabile che qualcuno dopo tanti anni, possa perdere il posto di lavoro”.

“Il possibile ingresso di una nuova cooperativa – afferma Azzurra Cancelleri – non dovrà ripercuotersi sugli operai e sulle loro famiglie che con professionalità, da anni, si occupano della preparazione e della somministrazione dei pasti per i degenti”.

“Il contratto del servizio cucina è scaduto ed è attualmente in deroga per questo l’ASP ha aderito alla centrale unica che ha emanato il bando pubblico, tenuto conto che l’Azienda non può ripristinare le posizioni contrattuali in autonomia ma si è d’accordo sul ritenere prioritario pensare anzitutto al futuro degli operatori, le cui preoccupazioni manifestate nei giorni sono legittime”.

“Per questa ragione – concludono – come annunciato, abbiamo incontrato il Dott. Iacono col quale abbiamo condiviso l’interesse a mettere, sempre al primo posto, la salvaguardia del posto di lavoro”.