Partecipa. Scegli. Cambia.

26910569_1742419439180591_7950898005386104546_oIl 4 Marzo sarà una data storica in cui la vecchia e devastante classe politica potrebbe essere spazzata via per dare vita ad una rivoluzione totale, ad un reale cambiamento che va dalle persone ai valori, passando per i contenuti.

La persona che abbiamo scelto per guidare questa rivoluzione è Luigi Di Maio che in questi anni ha svolto egregiamente il ruolo di Vice Presidente della Camera dei Deputati.
Luigi è un giovane motivato che incarna perfettamente lo spirito del Movimento 5 Stelle e che, negli anni, è riuscito a conquistare la fiducia del gruppo parlamentare e degli iscritti al M5S. Possiede le doti giuste per porsi con serietà e con la giusta preparazione, al Governo del nostro Paese. Ha dimostrato di svolgere il proprio compito con competenza, impegno e studio. I nostri detrattori dicono che è troppo giovane ma, a parte che un giovane – per sua indole – riesce con più facilità ad avere una visione “di futuro”, Luigi Di Maio dice sempre una frase fondamentale che esprime l’essenza del M5S: Luigi non sarà l’uomo solo al comando ma si circonderà di persone competenti che formeranno la squadra del Governo 5 Stelle.

Il no27332418_1755197914569410_5102865323886544782_nme che abbiamo scelto per questo tour che vede Luigi Di Maio e tutti i candidati, impegnati in ogni angolo del Paese, è #Rally per l’Italia.
Avendo un marito rallysta, ho ormai un’infarinatura dei “significati nascosti” in questo sport: nella nostra macchina simbolica, il pilota è il nostro Luigi Di Maio ma il navigatore, colui che guida il pilota nel suo percorso, siamo noi tutti cittadini italiani.

 

Anche simbolicamente vogliamo lanciare un messaggio di cambiamento che porta avanti il #M5S : siamo un movimento di cittadini, fatto dai cittadini e rappresentato da cittadini.

Noi siamo pronti per questa rivoluzione (pacifica).

Il 4 marzo non possiamo lasciare il Paese nelle mani dei partiti della corruzione. Renzi doveva fare la rottamazione, alla fine ha solo rottamato la questione morale di Berlinguer. Berlusconi doveva fare la rivoluzione liberale e invece ci ha regalato Monti, Equitalia e il Regolamento di Dublino. È arrivata l’ora di una svolta. Il potere è nelle tue mani.

Siamo indubbiamente la scelta migliore. Abbiamo fatto una seria opposizione, difendendo i diritti degli italiani; abbiamo dimostrato, da forza di opposizione, di mantenere le promesse: avevamo detto che ci saremmo tagliati lo stipendio per restituire le somme ai cittadini e lo abbiamo fatto, permettendo l’avvio del Microcredito che ha consentito a tantissimi cittadini italiani di ottenere quel finanziamento necessario per avvisare una nuova impresa e poter lavorare e far lavorare. Potevamo dire quello che dicono tutti: “abbiamo provato a fare la legge per il taglio degli stipendi, ma siccome l’hanno bocciata, ci teniamo tutti i soldi” …e invece no! Abbiamo mantenuto la parola, abbiamo lottato per poterlo fare, abbiamo dormito sotto la sede del Ministero delle Finanze per ottenere quello che volevamo e ogni mese abbiamo mantenuto la parola data ai cittadini!
Lo abbiamo fatto perché è giusto ma anche per dare un segno concreto ai cittadini che sono arrabbiati con la politica e sfiduciati.

Forza! Esiste un’alternativa, non fatevi prendere in giro da quelli che ci hanno ridotto in questo stato, dobbiamo reagire, dobbiamo cambiare: dateci fiducia!