M5S, dichiarare stato di emergenza nelle aree boschive nell’Ennese

Subito lo stato di emergenza nelle aree boschive devastate dalle fiamme. Lo dice il deputato del Movimento Cinque Stelle alla Camera Azzurra Cancelleri alla luce degli ultimi incendi che hanno mandato in fumo centinaia di ettari di boschi tra Piazza Armerina, Aidone e Valguarnera nell’ennese.

“La Sicilia brucia e d il Governo, anche in questa estate, ha dato prova dell’incapacità di gestire il piano boschivo antincendio con mezzi e soccorsi inadeguati. D’altro canto – prosegue la Cancelleri – il Governo a Roma taglia mezzi e risorse fondamentali per un’adeguata opera prevenzione e di soccorso. Solamente cinque canadair in Sicilia con squadre di operatori in servizio per ore. Basti pensare che l’ennese è stato devastato per oltre 90 ore dal fuoco”.
“Occorrono unità operative. Ecco perché noi del Movimento 5 Stelle stiamo già predisponendo una proposta che valorizzi le unità lavorative reimpiegandole sul territorio”, ancora la Cancelleri. “Servono telecamere nelle aree sensibili e droni per monitorare la situazione. Se il Governo avesse allestito piani antincendio e di prevenzione forse oggi la Sicilia non sarebbe bruciata attorno ad un cerchio di fuoco che la stringe sempre più”