La mafia non è un tour

D751EDA2-BF2E-4871-960C-8156E512CDFD-329-0000003D2AD03B0AOggi con il mio collega Fantinati abbiamo registrato QUESTO video.

La notizia che commentiamo è che in Sicilia tal Gianni Grillo – Tour operator trapanese – ha organizzato il Mafia Tour. QUESTO è il servizio del TG regionale: guardatelo anche voi e poi facciamo insieme una riflessione.

Diceva Sciascia che «L’intera Sicilia è una dimensione fantastica. Come si fa a viverci senza immaginazione?»
Ed è proprio questa citazione che mi è venuta in mente quando ho appreso la notizia del “Mafia tour” che si svolge a Trapani.
Ma dico… tra tutti i mille modi possibili per promuovere il turismo in Sicilia, quello più creativo che questo tour operator ha trovato è quello di sfruttare la mafia?

In Sicilia puoi ammirare e respirare la storia araba, barocca, normanna; a distanza di pochi passi vai dal mare alla montagna fino alla collina; puoi assaporare dolci, vini, verdure e mille e più piatti tipici ed unici; l’arte medievale si sposa con quella moderna e contemporanea; la musica, la fotografia, la poesia e l’arte in generale trova nella Sicilia una feconda musa ispiratrice.
Nonostante ciò, qualcuno ha mal pensato di promuovere la nostra bellissima regione associandola a ciò che di più brutto ed infangante esista: la mafia!
Non si è limitato a questo, non si è limitato ad inscenare durante il tour una sparatoria in stile mafia ma ha ben pensato di definire il mondo della mafia “captivating”, affascinante, accattivante.

Caro tour operator… non serve scaricare la colpa sul traduttore on line, non serve nemmeno modificare la pagina web e caricarla di frasi antimafia, nè tanto meno rigirare la frittata dicendo che non è giusto far finta che la mafia non esista ed è giusto parlarne.
Caro tour operator, in Sicilia nessuno fa finta che la mafia non esiste. Forse non sai che nella nostra terra ci sono grandi magistrati, forze dell’ordine e volontari di numerose associazioni che si spendono ogni giorno per combattere la mafia e far conoscere a tutti che mondo di merda sia.

Non serve il tuo tour e non serve qualcuno che guadagni sfruttando questo tema ancora, purtroppo, vivo e non più confinato alla nostra stupenda regione.

Serve più qualcuno che valorizzi il nostro patrimonio e le bellezze naturali che abbiamo. Impegnati! Verrà facile anche a te che non risulti iscritto nemmeno tra le guide turistiche.

La Sicilia e i Siciliani da sempre combattono la mafia che tutto è tranne che “captivating”, affascinante…anzi per dirla alla Peppino Impastato “LA MAFIA E’ UNA MONTAGNA DI MERDA”.