Archivio mensile: febbraio 2015

Gap bonus mobili

La mia ultima interrogazione è rivolta al Ministro dell’economia e delle finanze ,perché da una faq apparsa nel sito delle Entrate si evince che nell’elencare i lavori edili propedeutici al bonus mobili, l’agenzia si è dimenticata di elencare l’acquisto di case ristrutturate dell’articolo 16-bis, comma 3, del Tuir; cioè chi acquista un’abitazione interamente ristrutturata, beneficiando

Settimana a 5 stelle n 31 / 32

*Questa settimana si inizia con le pregiudiziali sul dl banche, dove troviamo un articolo che trasformerebbe le banche popolari in S.P.A. Secondo il Governo la riforma serve: 1- perchè le banche popolari hanno perso il fine mutualistico  PERO’ TRASFORMARLE IN SPA SIGNIFICA ELIMNARE TOTALMENTE IL FINE MUTUALISTICO 2- perchè le banche popolari non danno piu

Audizioni Riforma banche popolari

Le Commissioni riunite Finanze e Attività produttive, presso l’Aula della Commissione Finanze, hanno svolto delle audizioni nell’ambito dell’esame del disegno di legge di conversione del decreto-legge n. 3 del 2015, recante misure urgenti per il sistema bancario e gli investimenti . Il disegno di legge A.C. 2844 Riforma banche popolari (Articolo 1) L’articolo 1 del

Settimana a 5 stelle n 28 / 29/ 30

*Dopo aver bocciato la proposta 5 Stelle di dimezzamento del numero dei parlamentari, dopo aver votato contro la riduzione delle pensioni d’oro, i nostri politici bocciano un’altra richiesta dei ragazzi 5 Stelle. Il limite di due mandati salta . Noi vogliamo che il vincolo dei due mandati valga per tutti i politici di tutti i

Imu Agricola. Tutta colpa di Renzi

 La parlamentare M5S Azzurra Cancelleri : “I primi cittadini dell’area PD sono in imbarazzo per l’ennesimo provvedimento che vessa gli agricoltori e gli stessi comuni” Caltanissetta 9 Febbraio 2015 – “Non posso che accogliere il grido d’allarme dei sindaci siciliani anche se questo allarme arriva tardivo. Noi del M5S avevamo prospettato immediatamente lo scempio relativo al pagamento

Audizioni concernente l’obbligo di accettare pagamenti mediante carte di debito e misure a sostegno del commercio elettronico

  Ho raccolto le audizioni che sono state  svolte in commissione ai  rappresentanti di Confcommercio e Cna, in materia di revisione della disciplina concernente l’obbligo di accettare pagamenti mediante carte di debito e misure a sostegno del commercio elettronico. Questa è la risoluzione del collega Alberti Dino: Le Commissioni VI e X, premesso che: l’articolo

Programmazione fondi Europei

Vi ricordate l’interrogazione del lontano maggio 2013, finalmente hanno risposto,  parlavamo della nuova programmazione 2014-2020 relativa alla politica di coesione europea , dove la Regione Siciliana gestirà direttamente cinque miliardi e 300 milioni di euro contro gli otto e mezzo del 2007-2013 facendo notare che la dotazione potrebbe ancora diminuire se non si riusciranno a